Paerson, 7 medaglie come Stenmark

L’operazione al ginocchio sembrava un ostacolo troppo arduo per essere superato. Un anno intero senza vincere neppure una gara in Coppa del Mondo pareva confermare un declino nella sua carriera. E invece Anja Paerson ha scelto il momento migliore per tornare a splendere: oro davanti alla statunitense Kildow e all’austriaca Goetschl. Un’impresa, dunque, inattesa e per questo ancor più splendida. La 25enne svedese, grazie al trionfo nel SuperG casalingo, ha poi eguagliato il record di 7 medaglie iridate vinte da Ingemar Stenmark. Per lei sono 5 ori, 1 argento e 1 bronzo. Soddisfazione grande a prescindere, ma ancora più gratificante tenendo presente che la Paerson è cresciuta proprio a Tarnaby, il paesino di Stenmark. «Vincere i mondiali in Svezia è stato il mio sogno per anni» ha quindi confidato. Ben diverso, ovviamente, l’umore in casa delle azzurre: hanno deluso tutte. Il miglior risultato è stato di Johanna Schnarf, diciassettesima. Ko Nadia Fanchini e la Recchia.