LE PAGELLE/ Juventus

6 STORARI
Si riprende la porta a causa della squalifica di Buffon: nulla può su Di Vaio.
5 GRYGERA
Molle, a dir poco (22' st Pepe 5: inutile).
4,5 BONUCCI
Eletto tiratore scelto nelle punizioni dal limite: è tutto detto. E sbaglia il fuorigioco nell'azione del vantaggio ospite.
5,5 BARZAGLI
Tra i meno colpevoli.
5 CHIELLINI
A Lecce aveva avuto sulla coscienza il primo gol pugliese: resta a sinistra, ma non garantisce la spinta che Del Neri vorrebbe.
5 KRASIC
All'andata si guadagnò un rigore simulando: ieri ha confermato do non attraversare un gran momento. Troppi errori di misura e poca sostanza.
5 MELO
È il primo a saggiare i riflessi di Viviano. Perde la palla che permette al Bologna di passare in vantaggio: e non solo quella.
5,5 MARCHISIO
Restituito al ruolo di centrale, viaggia però al minimo.
4 MARTINEZ
Quarta presenza da titolare in campionato: lo vedi e capisci perché, al di là del lungo stop, abbia giocato così poco. Beccato dal pubblico: un flop costato 12 milioni (1' st Del Piero 5: poco o nulla).
5,5 MATRI
Ha sul sinistro la palla buona appena prima del quarto d'ora, ma calcia a lato. Si sbatte, recupera palloni e gioca anche esterno nel 4-2-3-1 della ripresa.
4,5 IAQUINTA
Fa rimpiangere chi non c'è quando cicca uno stop facilissimo che lo avrebbe mandato in porta. Non fosse per le scarpette arancioni, risulterebbe invisibile. Colpisce comunque un palo, in mischia (1' st Toni: un palo della luce).
4 All. Delneri
Propone una Juve più offensiva del solito. In pratica, espone alla brutta figura giocatori del tutto fuori condizione.