LE PAGELLE: Torino 0 - Inter 1

5 FONTANA. Un brivido immediato uscendo malamente fuori dall'area con i piedi, sul gol di Cruz avrebbe forse potuto fare di meglio.
6,5 MOTTA. Spreca una buona occasione dopo una decina di minuti, spinge appena può e mostra buona personalità (dal 24' st VENTOLA 6,5 affianca Stellone nell'assalto finale e per poco non trova il gol dell'ex, che gli viene negato da una provvidenziale uscita di Julio Cesar).
6,5 DI LORETO. Pericoloso su un'azione di angolo a inizio partita, non si fa prendere dal panico quando viene chiamato in causa.
5 DELLAFIORE. Perde Cruz nell'azione del gol ed è una dimenticanza fatale. Altre incertezze assortite quando si rende conto di essere pressato.
6 PISANO. Meno coraggioso di Motta, copre comunque in maniera sufficiente la sua fascia.
6 CORINI. Ordinato e meno arruffone di quanto visto in stagione, però i bei tempi sono ormai alle spalle.
6 DIANA. La bretella sulla destra funziona, costringendo Mancini a cambiare assetto più volte.
6 GRELLA. Comincia bene, poi si perde un po': l'impegno non è in discussione, ma mostra carenze tecniche che permettono ai centrocampisti dell'Inter di recuperare palloni importanti (dal 27' st BOTTONE sv).
5 LAZETIC. Non ha lo sprint necessario per rendersi pericoloso con la palla tra i piedi e provoca l'angolo sul quale l'Inter passa in vantaggio (dal 40' st BJELANOVIC sv).
6,5 ROSINA. Sfiora il gol due volte nel primo quarto d'ora, lavora anche in copertura. Ha voglia di farsi vedere, ma contro i pesi massimi dell'Inter non è facile.
6 STELLONE. Lotta quasi da solo, eppure riesce a farsi valere. Una sua sberla da fuori area fa venire presto i brividi a Julio Cesar, poi si aiuta con un braccio per superare il portiere brasiliano in uscita. Se vedesse la porta, sarebbe centravanti con i fiocchi: bisogna invece accontentarsi del suo lavoro oscuro.
All. DE BIASI 6,5. Presenta un modulo nuovo e regala entusiasmo: la squadra lo segue, il pubblico anche. Domenica la trasferta sul campo della Roma: la salvezza passa anche di lì. Per conquistarla bisogna però che qualcuno dei suoi tiri in porta finisca davvero.
Arbitro: 7 MORGANTI. Direzione puntuale e precisa.