Pakistan, la Bhutto rilancia la sfida a Musharraf

L'ex premier ha partecipato a una manifestazione contro lo stato di emergenza indetto dal presidente. Il 13 novembre organizzerà un raduno per la democrazia <br />

Islamabad - L'ex premier pachistana e leader dell'opposizione Benazir Bhutto sfiderà il presidente pachistano Pervez Musharraf e organizzerà un raduno pro-democrazia la settimana prossima. Lo ha reso noto un suo collaboratore. La Bhutto, che ieri era stata posta agli arresti domiciliari per impedirle di presenziare a una manifestazione a Rawalpindi, intende recarsi martedì prossimo da Lahore alla capitale Islamabad a capo di un corteo di veicoli. La polizia manteneva stamani - ha detto un testimone della Reuters - una massiccia presenza intorno alla residenza della Bhutto a Islamabad, senza aver smantellato le barriere di filo spinato e cemento, malgrado l'annuncio, ieri, da parte delle autorità di aver revocato gli arresti domiciliari. "Il 13 (la manifestazione) si farà. Se lei non ci sarà, si farà lo stesso", ha detto alla Reuters Jamil Soomro, un addetto stampa del Partito del popolo del Pakistan (Ppp), la formazione della ex premier. Soomro ha aggiunto che la Bhutto probabilmente oggi incontrerà diplomatici stranieri, ma senza fornire dettagli dei suoi movimenti.

Bhutto partecipa a manifestazione La ex premier pachistana Benazir Bhutto ha partecipato a una manifestazione organizzata da giornalisti contro l'instaurazione dello stato di emergenza in Pakistan. Lo ha constatato un giornalista della France Presse. Bhutto ieri era stata messa agli arresti domiciliari nella sua casa di Islamabad, per impedirle di presiedere una riunione del suo Partito del popolo pachistano (Ppp). Il provvedimento è stato revocato la notte scorsa.