Pakistan, bimba di 5 anni estratta viva dalle macerie dopo dieci giorni

Una bambina di 5 anni è stata estratta viva dalle macerie nel villaggio pakistano di Hassa, a dieci giorni dalle scosse di terremoto che ha devastato il Paese. A salvarla, un gruppo di soccorritori arrivati al villaggio per distribuire tende e medicinali. La mamma ha chiesto il loro intervento dopo avere sentito il pianto soffocato della figlioletta. La piccola è stata subito portata all’ospedale da campo più vicino. Mezzo milione di terremotati non hanno ricevuto aiuti e si trovano in una situazione disperata. La risposta internazionale all’appello di fondi lanciato dall’Onu, la settimana scorsa, è in grave ritardo e centinaia di migliaia di tende mancano all'appello per fornire un rifugio ai terremotati esposti al freddo. L’Unicef ha segnalato poi il rischio, come in altre emergenze umanitarie, di «prelevamenti non autorizzati», dagli ospedali, di bambini feriti separati dalle loro famiglie.