Pakistan: due anni di attacchi terroristici

La strage di oggi all'Hotel Marriott di Islamabad è l'ultima di una
serie impressionante di attacchi di terroristi integralisti islamici,
quasi sempre fatti da attentatori suicidi, che ha segnato gli ultimi
due anni della storia del Pakistan

Roma - La strage all'Hotel Marriott di Islamabad è l'ultima di una serie impressionante di attacchi di terroristi integralisti islamici, quasi sempre fatti da attentatori suicidi, che ha segnato gli ultimi due anni della storia del Pakistan. Ecco i principali.
2 marzo 2006 Autobomba esplode a Karachi (sud) nel parcheggio dell'Hotel Marriott locale, vicino al consolato Usa, uccidendo un diplomatico americano, David Foy, e altre tre persone.
28 aprile 2007 Un attentatore suicida uccide 22 persone a Peshawar (nord ovest) e ne ferisce almeno 25, fra cui il ministro dell'Interno pachistano Aftab Ahmed Khan Sherpao.
14 luglio 2007 Un kamikaze si fa esplodere contro un convoglio militare nei pressi di Miranshah (nord ovest), uccidendo 24 soldati.
4 settembre 2007 Due attentati suicida contro la guarnigione militare di Rawalpindi, vicino a Islamabad, fanno 25 morti, in maggioranza membri dei servizi segreti dell'esercito.
13 settembre 2007 Di nuovo un attacco suicida contro i militari: almeno 15 soldati uccisi a Tarbela Ghazi, 70 km a nord ovest di Islamabad.
19 0ttobre 2007 A Karachi 139 persone sono uccise e oltre 400 ferite quando un kamikaze si fa esplodere fra la folla di centinaia di migliaia di persone accorse a salutare Benazir Bhutto al suo ritorno in patria dopo anni di esilio. L'ex premier, vicina al luogo dell'esplosione, si salva.
25 ottobre 2007 Valle di Swat (nord ovest): 30 soldati ucciso da un kamikaze.
21 dicembre 2007 L'ex ministro dell'Interno Sherpao sfugge di nuovo a un attentato compiuto da un kamikaze, che si fa esplodere in una moschea in un villaggio del nord ovest (50 morti).
27 dicembre 2007 Benazir Bhutto è uccisa durante un comizio a Rawalpindi da un attentatore suicida, che prima le spara alla testa poi si fa esplodere fra la folla, uccidendo circa altre 35 persone.
10 gennaio 2008 A Lahore (est) 22 poliziotti uccisi da un kamikaze.
9 febbraio 2008 Attentato suicida a un comizio di un partito nazionalista a base etnica pashtun a Charsadda, nei pressi di Peshawar: 25 i morti e 35 i feriti.
16 febbraio 2008 Attentato a un raduno del Ppp (Partito del popolo pachistano, quello di Benazir Bhutto) a Parachenar (nord ovest): 37 morti e oltre 100 feriti.
29 febbraio 2008 Un kamikaze si fa esplodere al funerale di un alto funzionario di polizia a Saidu Sharif, nella valle di Swat: 38 morti e circa 50 feriti.
21 agosto 2008 In un duplice attentato a una fabbrica di armi a Wah, nei pressi di Islamabad, restano uccise più di 70 persone.
6 settembre 2008 Un kamikaze a bordo di un'autobomba si fa esplodere a un posto di blocco della polizia in una strada di Peshawar: 30 morti.
10 settembre 2008 Uomini armati lanciano bombe a mano e aprono il fuoco fra la folla in preghiera per il ramadan in una moschea nel distretti di Dir (nord): 20 morti e almeno 30 feriti.