Pakistan, due in manette per l'assassinio della Bhutto

L’arresto è avvenuto a Rawalpindi, la città
militare nei dintorni di Islamabad dove il 27 dicembre fu uccisa la leader dell'opposizione. I due uomini fermati avrebbero accompagnato gli attentatori suicidi al Liaqat Bagh, luogo dell'attentato

Islamabad - Due persone sono state arrestate in Pakistan in connessione all’omicidio di Benazir Bhutto. Lo riferisce la televisione pachistana. L’arresto è avvenuto a Rawalpindi, la città militare nei dintorni di Islamabad dove il 27 dicembre fu uccisa l’ex primo ministro del Pakistan. Secondo il telegiornale pachistano i due si chiamerebbero Rifqat e Hasnain e avrebbero accompagnato gli attentatori suicidi al Liaqat Bagh, dove la Bhutto venne uccisa.