Pakistan, il premier Gilani sfugge a un attentato

L'auto del primo ministro pachistano colpita da una raffica di prioettili vicino a Rawalpindi. Illeso Gilani insieme ai suoi collaboratori. Nel Paese la tensione è sempre alta dopo l'addio di Musharraf e in vista delle elezioni

Islamabad - Il premier pachistano Yusuf Raza Gilani è sfuggito ad un tentativo di assassinio. Lo riferisce la televisione pachistana Geotv e lo conferma al Jazeera. Secondo il suo portavoce, Zahid Bashir, "colpi multipli di arma da fuoco" sono stati sparati contro il veicolo con a bordo Gilani mentre, in una colonna motorizzata, era vicino all'aeroporto di Rawalpindi. Il premier stava rientrando a Islamabad da Lahore dove era stato in visita. "Grazie ad Allah, il primo ministro è salvo" ha aggiunto il portavoce. Il 27 dicembre scorso l’ex premier e leader dell’opposizione Benazir Bhutto fu uccisa in un attentato seguito a un suo comizio a Rawalpindi, la città-guarnigione che si estende alle porte della capitale; Bhutto era appena rientrata in patria dopo circa otto anni di esilio volontario. Gilani appartiene al suo stesso Ppp, il Partito Popolare del Pakistan. In Pakistan la tensione è alta da tempo e per sabato prossimo sono previste le elezioni presidenziali, dopo le dimissioni di Pervez Musharraf alla guida del Paese dal 1999 fino al 18 agosto scorso.