Palatium, una lucidata alla vetrina dei prodotti laziali

Messa a punto in vista per Palatium, l’enoteca regionale di via Frattina che da un anno e mezzo costituisce la vetrina della produzione enogastronomica del Lazio nel cuore del centro storico. Nel corso della chiusura estiva ad agosto, infatti, verranno riorganizzati gli spazi del locale per rendere più visibile ai tanti turisti e cittadini romani la possibilità di fare acquisti diretti nel negozio di via Frattina, di prenotare on line specialità del Lazio o di creare altri gruppi d’acquisto che faranno parte dell’albo creato dall’assessore all’Agricoltura della Regione Lazio Daniela Valentini. Assessorato che sta distribuendo oltre 10mila «Carte dei vini del Lazio», un vademecum alle 26 doc del territorio e alle Strade del vino e dell’olio, ai ristoranti romani.
Grazie alla risistemazione, dovrebbe essere più evidente la promozione dei vini Doc e Igt del Lazio, vincitori del concorso enologico regionale e dei prodotti tipici locali. Il commissario straordinario di Arsial Massimo Pallottini vorrebbe che Palatium surroghi «la vecchia abitudine dei romani di andare in campagna per acquistare vino sfuso in periodiche visite alle Cantine aperte e incontrare i produttori nelle aziende vitivinicole».