Palazzina esplode per fuga di gas: vittima una donna

Una donna, Patrizia Petricig, 42 anni è morta nell’esplosione della sua abitazione vicino a Roma. L’esplosione ha sventrato la zona nord della palazzina, una casa cantoniera, a due piani. Come ogni mattina, ieri alle 6.30, la donna era scesa in cucina per preparare la colazione e, in quel momento, si è innescata l’esplosione, in un ambiente già saturo di gas sprigionato da una bombola di Gpl. Cinque le persone salvate dai vigili del fuoco. Tra i feriti il più grave è il marito della vittima, Nicola Nicolini di 51 anni: ha riportato varie fratture e ustioni alle mani. È stato trasportato con l’eliambulanza al San Camillo dove è stato ricoverato in prognosi riservata. La figlia della coppia, Alessandra, 13 anni, ha riportato ferite giudicate guaribili in 15 giorni. Nello stesso ospedale i vicini: Galdino Busolo di 74 anni e la moglie Mirella Camillo di 66. Non sono gravi.