Un palazzo del ’700 ospiterà l’Authority del volontariato

Ospiterà la futura sede dell’Authority del volontariato. Per l’esattezza, la nuova «centrale operativa» dell’Agenzia per le organizzazioni non lucrative di Utilità sociale. In via Rovello 6 i lavori sono in corso, e riguardano il risanamento conservativo e la messa a norma e trasformazione in uffici dell’edificio risalente alla metà del ’700, parzialmente demolito durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale. La prima parte del progetto - che riguardava il recupero statico e architettonico dello stabile, la predisposizione degli impianti, il risanamento delle superfici esterne e il rifacimento delle coperture - è già stata completata. Il secondo lotto invece, che è in fase di esecuzione e verrà completato entro novembre, consentirà di restaurare le decorazioni e le pitture. L’intento infatti è quello di riproporre le caratteristiche architettoniche dell’epoca. Il costo degli interventi, realizzati dal Comune, ammonta complessivamente a due milioni 310mila euro, ed è previsto un finanziamento di 470mila euro per l’acquisto di arredi e pc.