Il palazzo che Ludovico il Moro donò all’amante Cecilia Gallerani

Il palazzo fu costruito rispettando i desideri del conte di Carmagnola, illustre capitano di ventura. La proprietà passò poi alla famiglia Dal Verme e a Ludovico il Moro che dopo averne espropriati i proprietari lo donò alla sua amante Cecilia Gallerani. Il regalo fu un «risarcimento» che Ludovico fece all’amata dopo le nozze con la nobile Beatrice D’Este. Cecilia Gallerani divenne famosa per essere stata ritratta da Leonardo da Vinci nelle stanze del palazzo, è lei la famosa «Dama con l’ermellino».