Palazzo Chigi a dieta La forbice del premier taglia il 20% dei fondi

Berlusconi mette a dieta Palazzo Chigi. Il bilancio per l’anno 2011 della presidenza del Consiglio approvato in questi giorni prevede infatti una riduzione di circa il 20 per cento delle risorse finanziarie assegnate a Palazzo Chigi dalla legge di bilancio. Una stretta che arriva dopo i tagli già affettuati lo scorso anno, quando la presidenza del Consiglio dei ministri ridusse le posizioni dirigenziali con un risparmio di ben sette milioni oltre a ridurre di tre milioni la spesa per le strutture di missione. Palazzo Chigi, peraltro, con i propri risparmi di gestione ha recentemente provveduto a ripianare presso la Banca d’Italia posizioni debitorie, risalenti nel tempo, per quasi 43 milioni. Proprio in nome dei buoni risultati ottenuti quest’anno la stagione del rigore è dunque destinata a durare ancora.