Palazzo in fiamme Poliziotto salva anziano invalido

La povera donna disperata non ce la faceva a trascinare giù per quattro piani il vecchio padre infermo che rischiava di morire, soffocato o carbonizzato, tra le fiamme dell’incendio scoppiato poco prima. Così è corsa giù in strada ha fermato un poliziotto che ha raggiunto l’anziano, se l’è caricato in spalle e l’ha portato in salvo.
L’eroico agente appartiene all’Ufficio prevenzione generale, le volanti per capirci, e insieme ai colleghi era intervenuto l’altra sera verso le 22 per prestare i primi soccorsi ai residenti di via Nicola D’Apulia 16. Nello stabile infatti era scoppiato un incendio che i vigili del fuoco stentavano a tenere sotto controllo e per questo era stata decisa l’evacuazione dei residenti. Tra questi anche Luciano M., 76 anni, invalido e quindi impossibilitato a scappare. La figlia di 46 anni è perciò scesa in strada per chiamare aiuto. Un poliziotto ha bagnato uno straccio, se l’è messo intorno al volto e si è lanciato tra il fumo e le fiamme, riuscendo a portarlo in salvo.
Le cause dell’incendio, che comunque non avrebbe compromesso la stabilità dell’edificio, sono ancora in corso di accertamento, ma al momento non vi sarebbe nulla che indichi un’azione dolosa. Di certo si sa solo che le fiamme sono scaturite da un magazzino intestato a un egiziano: all’interno vi era molto materiale infiammabile come coperte e lenzuola.