Palazzo Isimbardi Sentenza del Tar: «Le gare d’appalto non erano valide»

L’accusa del Pdl è di quelle pesanti: molte gare d’appalto della Provincia di Milano sono state «presiedute da dirigenti che non avevano titolo per farlo». Come dire: «Quelle gare d’appalto non sono valide o, quantomeno, sono passibili di ricorso da parte dei non assegnatari». È il caso del consorzio di imprese, tra cui le Coop, arrivato secondo nella gara per la gestione del verde: «Il Tar ha accolto quel ricorso poiché a giudicare quell’appalto - di nove milioni e 700mila euro - era Valerio Bendinelli, direttore del settore che non è però assunto in ruolo» fanno sapere Gianfranco De Nicola e Giuseppe Russomanno (An). E così spuntano altri casi, dove il dirigente chiamato a presiedere la gara era persino sprovvisto del titolo di studio richiesto dalla legge. «Sono dunque possibili richieste di risarcimenti delle imprese che non vinsero quegli appalti». E mentre la commissione di Garanzia reclama l’elenco delle gare e dei dirigenti coinvolti, il Pdl presenta un esposto alla Corte dei Conti.