Palazzo Marino: residenti gratis sulle strisce blu in viale Monza

Strisce blu gratis 24 ore su 24. Comprese le 170 che erano «riservate»
allo shopping. I residenti hanno vinto la battaglia: De Corato ha rivisto il nuovo piano della sosta
previsto a nord della città

Strisce blu gratis 24 ore su 24. Comprese le 170 che erano «riservate» allo shopping. I residenti di viale Monza hanno vinto la battaglia: cambiato l’assessore, è stato rivisto pure il nuovo piano della sosta previsto a nord della città. Il vicesindaco Riccardo De Corato, subentrato a Edoardo Croci, ha incontrato ieri nel consiglio di zona 2 i residenti del tratto al centro della bagarre - quello iniziale, che va da piazzale Loreto al Rilevato Ferroviario - e ha accolto le loro richieste. Il piano Croci, fa presente, «prevedeva la sosta gratis sulle strisce blu nel sottoambito 30, ossia quello nell’area compresa tra viale Brianza, via Venini, viale Lombardia, via Giacosa e viale Gran Sasso, ad eccezione però dei 170 stalli tra piazzale Loreto e il Rilevato ferroviario». Lì, la sosta gratuita per i residenti sarebbe stata concessa solo dalle 19 alle 8, nel resto del giorno a pagamento per venire incontro ai clienti dei negozi. Ma l’incontro con commercianti e presidente di zona 2, riferisce De Corato, ha chiarito che «non c’era questa esigenza». Dal 30 novembre le strisce blu su cui i residenti potranno posteggiare senza gratta e sosta per tutta la giornata salgono quindi a 4.180, e il sistema del «tutto blu», con parcheggio libero per chi abita nella zona e senza posti riservati ai negozi verrà applicato via via nelle prossime zone in cui sarà esteso il parcheggio a pagamento. «Le vie commerciali verranno abolite - conferma De Corato -. Siamo intervenuti in viale Monza perché il provvedimento era avviato, nelle altre 10» come via Farini, corso Lodi e XXII Marzo, dove «non era ancora partito e ora è abolito». Soddisfatta la Lega, che aveva manifestato in viale Monza a fianco dei residenti: «Dopo aver raccolto quasi mille firme siamo contenti per il dietrofront - ammette il capogruppo Matteo Salvini - un grazie al vicesindaco che a differenza della sordità di chi l’ha preceduto ha dimostrato apertura al dialogo e al confronto».
Non fa marcia indietro invece lo smog, che in questi giorni è alle stelle: le concentrazioni di pm10 sono due volte oltre i limiti (di 50 microgrammi al metro cubo). Le centraline dell’Arpa hanno registrato due giorni fa valori di 103 microgrammi a Città Studi, 106 in via Senato (area Ecopass) e 91 al Verziere.