Palazzo Reale, Sgarbi «boccia» il restauro

«Sono di un’incredibile volgarità, grotteschi». Così l’assessore alla cultura Vittorio Sgarbi ha bollato il restauro della sala della Lanterna di palazzo Reale, che ha visto la direzione di Pierluigi Pizzi. L’assessore, ieri, su segnalazione del Sovrintendente per i Beni architettonici Alberto Artioli, ha visitato le due sale che introducono alla Sala delle Cariatidi, restaurate su commissione dell’amministrazione. L’intenzione del restauro, anzi della ricostruzione, era quella di mostrare al pubblico come apparivano le stanze di palazzo Reale nel Settecento. Per fare ciò sono stati ridipinti i soffitti, ricostruiti gli stucchi, addirittura tutte le colonne, le cornici, le pareti un tempo di marmo, gli stipiti delle porte sono state ricostruite in cartapesta. A ciò si aggiungono alcuni grossolani errori come gli stipiti che sporgono notevolmente dalla porta e le tappezzerie che non coincidono hanno irritato l’assessore che si sta interrogando sul da farsi.