Il palermitano Calaiò «scioglie» i rosanero

Siena Bastano un Siena neanche troppo agguerrito e il primo caldo per sciogliere la voglia d’Europa di un Palermo abulico. Al 5’ i siciliani ci provano con una punizione-bomba di Miccoli sventata da Curci, ma poi lasciano le redini al Siena che sfiora più volte il vantaggio. L’andazzo è identico nella ripresa. Tutto si decide al 15’: Zuniga penetra in area e porge al palermitano Calaiò il pallone da appoggiare in rete. Nemmeno il modulo a quattro punte scuote i rosanero, che al 48’ rischiano lo 0-2, ma Frick coglie il palo.