Al Palermo basta un quarto d’ora Diventa inutile il tris di Bianchi

Natale Conti

da Palermo

Sette gol, due traverse, una girandola di emozioni. Palermo stratosferico nei primi 40 minuti, con una Reggina che ha avuto il coraggio, sotto di tre gol, di non arrendersi e di tentare una rimonta quasi impossibile. Questo Palermo, sembra già squadra da quartieri alti. La Reggina dovrà soffrire per recuperare i 15 punti di handicap, ma Mazzarri le ha dato lo spirito giusto. Grandi lottatori, con una punta, Bianchi (ieri alla prima tripletta), di assoluto livello. In un quarto d’ora siciliani a valanga con Bresciano, Biava e Corini (implacabile sul rigore per atterramento di Biava). Amerini e Tedesco, rilanciano la Reggina, Bianchi diventa protagonista con una doppietta che accorcia il distacco, poi Amauri su assist di Corini mette al sicuro il risultato, e Bianchi firma il tris su rigore.