Palermo: Champions vicina con i voli di Caracciolo

Palermo. Il Palermo festeggia il nuovo anno con un convincente 2-0 contro l'Udinese. Il bottino della squadra è eccellente: 38 punti nel girone di andata (mai così in alto in serie A), terzo posto assoluto, a quattro lunghezze dalla Roma; un obiettivo da centrare: la Champions. Nel giorno in cui deve rinunziare al suo gioiello Amauri, riesplode Andrea Caracciolo, la punta che si sentiva messa da parte. E l'Airone non sbaglia la grande occasione, segnando il suo primo gol stagionale, dopo l’ultimo nell’aprile dello scorso anno contro l’Ascoli. Un gol dopo nove mesi è la svolta che rompe gli equilibri, l’Udinese aveva giocato fino a quel punto una gara perfetta. Il Palermo soffriva a centrocampo, ma in una giornata strana e piena di ostacoli era Guana a prendere la squadra per mano e portarla fino al gol, sostenuto da Di Michele e Bresciano che si sacrificava a ricucire il gioco a centrocampo. Fatto il gol la gara diventava in discesa per il Palermo. Il raddoppio al 30’ della ripresa di Zaccardo arrivava su una punizione pennellata di Corini che un avversario involontariamente alzava di testa. Palla al difensore palermitano e tiro a colpo sicuro. Il resto conta poco o niente.