Palermo, scontri a scuola Gup non convalida i fermi Liberati i tre contestatori

Non è stato convalidato l’arresto dei tre studenti fermati sabato scorso
dalla polizia durante una manifestazione davanti al liceo Umberto I di Palermo. I tre sono
accusati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Sit in davanti al tribunale: "Resistenza"

Palermo - Il giudice Lorenzo Chiaramonte non ha convalidato l’arresto dei tre studenti, Francesco Mascolino, Ruggero Mascazzini e Cesare Casarino, fermati, sabato scorso, dalla polizia, durante una manifestazione antifascista organizzata davanti al liceo Umberto I di Palermo. I tre sono accusati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, manifestazione non autorizzata e rifiuto di fornire le generalità. I ragazzi sono stati subito liberati.

Non convalidati gli arresti Gli indagati sono difesi dall’avvocato Fabio Lanfranca. Il pm Ennio Petrigni aveva chiesto la convalida dell’arresto e il divieto di dimora davanti al liceo. I tre sono stati accolti al grido di "resistenza" dalle decine di ragazzi che li aspettavano fuori dal palazzo di giustizia. In coro gli studenti hanno gridato "Siamo tutti antifascisti" e, poi, hanno abbracciato i loro tre amici che appaiono molto commossi.