Il Palermo spazza un Chievo fragile

PALERMO Al Palermo basta un tempo per regolare un Chievo fragile. Un Miccoli ispirato dopo 23’ trasforma un rigore concesso per atterramento di Kjaer. Il raddoppio arriva dopo 37’ad opera di Kjaer che raccoglie un angolo di Miccoli e in mezza rovesciata mette alle spalle di Sorrentino. Chiude allo scadere del tempo Cavani al termine di una splendida azione in contropiede su lancio di Miccoli. Il Chievo avrebbe potuto segnare il gol della bandiera, Cavani ha fallito almeno due nette palle gol.