Il Palermo stende Zenga con una magia di Miccoli

Palermo. Una magia di Miccoli consente al Palermo di conquistare la seconda vittoria consecutiva in sei giorni. Il derby di Sicilia, la gara più attesa, si gioca senza i tifosi etnei e perde quindi quel calore e quelle emozioni che hanno caratterizzato sempre gli scontri diretti. La partita è decisamente brutta nel primo tempo per demerito della squadra di casa che accentra troppo il gioco, ma anche per merito del Catania che affolla difesa e centrocampo chiudendo in ogni varco per un Amauri sempre ispirato. La svolta della partita con l’ingresso in campo di Miccoli all'8' della ripresa. Il Palermo cresce, dimostra di volere la vittoria ad ogni costo, esalta il suo pubblico e dopo aver sfiorato il gol in almeno 5 occasioni passa con Miccoli al 40' della ripresa. Il n.10 si conquista una punizione quasi dal limite e la batte con magistrale bravura beffando Polito.