Palermo, ubriaco percorre 50 km contromano in autostrada

Un pregiudicato di 29 anni a bordo di una Fiat 600 uscendo dall'area di servizio ha imboccato l'autostrada contro mano. Dopo un lungo inseguimento è stato fermato da quattro pattuglie della polizia stradale. Il tasso alcolemico ha evidenziato un tasso di alcol cinque volte superiore a quello consentito

Palermo - Ubriaco ha percorso una cinquantina di chilometri contromano sulla autostrada Palermo-Catania. È successo la notte scorsa e la polizia ha denunciato M.V., pregiudicato 29 anni di Termini Imerese, in provincia di Palermo, con l’accusa di guida in stato di ebbrezza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, tentata strage e millantato credito. Intorno alle 2 di questa mattina l’uomo a bordo di una Fiat 600 uscendo dall’area di servizio Caracoli-Sud ha imboccato l’autostrada percorrendola contro mano in direzione di Palermo.

La polizia stradale lo ha intercettato nei pressi di Bagheria ma non ha potuto far altro che seguire la folle corsa dell’uomo procedendogli parallelamente e percorrendo la carreggiata autostradale che regolarmente conduce a Palermo. All’altezza della rotonda di via Oreto, ad attendere l’uomo, era stato nel frattempo predisposto un nutrito posto di blocco composto da alcune pattuglie. M.V., alla vista dei poliziotti, ha dapprima rallentato e successivamente accelerato il corso della sua marcia in prossimità degli agenti, proseguendo la sua escursione sempre contro mano questa volta in viale Regione Siciliana. All’altezza del Ponte di Bonaria, però è stato fermato da quattro pattuglie.

L’uomo bloccato, prima di esser sottoposto al test alcolemico, non solo ha mostrato meraviglia per le contestazioni mossegli, ma ha anche millantato amicizie importanti che lo avrebbero protetto dalle punizioni di legge. Il test del palloncino ha evidenziato un tasso di alcol superiore di ben cinque volte al consentito.