Tragedia nel mare di Sicilia dove un sub è morto. Il compagno risulta disperso

Il dramma è avvenuto al largo dell’Isola delle Femmine. Erano entrambi impegnati in una battuta di pesca

Tragedia al largo dell’Isola delle Femmine dove questa mattina, mercoledì 28 agosto, un sub ha perso la vita. Ancora in atto le ricerche per ritrovare l’amico disperso. Sembra che i due fossero impegnati in una battuta di pesca. Secondo quanto emerso da una prima ricostruzione, i due sub si trovavano nel mare dell’isola delle Femmine, sul litorale occidentale di Palermo, a circa un miglio dalla costa.

In tre avevano preso in affitto un gommone al porto e si erano diretti al largo. Solo due si sarebbero immersi e dopo poco il sub di 56 anni sarebbe riemerso privo di vita. Il terzo uomo, quello rimasto sul gommone, ne avrebbe recuperato il corpo. Subito dopo ha avvertito la Guardia Costiera della tragedia appena avvenuta. Le motovedette della capitaneria di porto giunte da Mondello e Palermo sono subito intervenute.

Non si hanno per il momento notizie del terzo sub, anch’egli palermitano. Impegnate nelle ricerche le motovedette della Guardia Costiera e il nucleo sommozzatori dei Vigili del fuoco, necessari anche data la profondità del tratto di mare interessato dalla ricerca, circa 80 metri. Sul posto anche i carabinieri e il medico legale.

Ancora da capire cosa sia potuto andare storto durante l’immersione che è costata la vita al 56enne. Proprio nel punto dove è avvenuta la tragedia vi sarebbe un relitto mercantile risalente alla Seconda guerra mondiale, spesso meta di molti subacquei. Più passa il tempo e più le speranze di ritrovare ancora in vita il secondo sub si affievoliscono.

Segui già la pagina di Palermo de ilGiornale.it?