«La Palestina occupata, umiliante»

Washington.«I palestinesi dovrebbero vivere in condizioni migliori, senza l'umiliazione dell'occupazione» ed entro i confini di un loro Stato. Lo ha detto il segretario di Stato americano Condoleezza Rice, promettendo «il mio impegno personale per raggiungere questo obiettivo».
«Non ci sarà eredità migliore per l'America», ha aggiunto la Rice parlando durante una cena per il terzo anniversario dell'American Task Force on Palestine, un gruppo che si definisce «non partisan» e che sostiene la creazione di uno Stato palestinese accanto a quello israeliano. «Le cose stanno cambiando: i moderati cominciano a sedere al tavolo dei negoziati», ha detto ancora il segretario di Stato. Il riferimento era al presidente dell'Anp Mahmoud Abbas, interlocutore dell'Amministrazione Bush per quanto riguarda i problemi nei Territori palestinesi e controparte politica degli integralisti islamici di Hamas. Ancora ieri all’alba sei palestinesi sono stati uccisi in un raid aereo israeliano nella Striscia di Gaza.