Palio tragico, in coma fantina disarcionata

Gaetano Ravanà

da Agrigento

Gli animalisti protestano per i cavalli, ma nei palii d’Italia rischiano la vita anche gli esseri umani. Ieri pomeriggio a Caltabellotta, nel corso del palio di San Pellegrino, santo patrono del centro agrigentino, un’amazzone è stata scaraventata giù dal cavallo e ora lotta contro la morte in un letto del reparto di rianimazione dell'ospedale Civico di Palermo. Il palio di San Pellegrino, uno dei pochi autorizzati quest'anno in Sicilia, si stava concludendo quando il cavallo che montava Paola Tornetta, trentenne docente del luogo, si è innervosito, forse per la presenza massiccia di spettatori, e ha scaraventato la donna a terra. Paola Tornetta ha sbattuto violentemente la testa e ha perso subito conoscenza. Trasportata in eliambulanza all'ospedale di Agrigento, è in coma e la prognosi è riservata. Il palio è stato sospeso e il cavallo è stato posto sotto sequestro da parte dell'autorità giudiziaria.
La tragedia arriva poco dopo l’appello degli animalisti dell’Enpa a non utilizzare gli animali in spettacoli, specie se in esercizi o gare che possano implicarne il ferimento. Proprio in Sicilia, lo scorso 16 agosto, il Prefetto di Trapani Giovanni Finazzo, ha accolto gli esposti della Lega antivivisezione ed emesso un provvedimento urgente di divieto delle corse di cavalli a Pantelleria. La pista della manifestazione ippica ricadeva nell'area di massima tutela della Riserva naturale del lago «Specchio di Venere» ed era stata spianata senza l'autorizzazione della Soprintendenza ai Beni culturali. Nei giorni scorsi invece, a Piazza Armerina, nell'Ennese, un cavallo del quartiere Castellina rimasto ferito dopo un palio è stato abbattuto. La Lav da tempo aveva chiesto l'abolizione della pericolosissima «Giostra del Saracino» del Palio di Piazza Armerina, ritenuta particolarmente pericolosa: nell’edizione del 2005, infatti, si verificarono ben cinque incidenti ai cavalli, tre dei quali poi morti. Il palio invece è stato annullato a Menfi e Sambuca di Sicilia, sempre nell'Agrigentino. Due cavalli erano stati abbattuti il 6 agosto scorso durante il Palio di Feltre (Belluno). Qualche giorno prima altri due cavalli erano stati abbattuti a Ferrara e uno era morto nel corso della manifestazione.