Palladino blindato dalla Juve. La Samp attacca con Pellé

Graziano Pellé, gioiellino dell'under 21 azzurra, è nuovo nome per l'attacco della Sampdoria. Ben avviata la trattativa tra il direttore generale Beppe Marotta ed il direttore sportivo del Lecce Guido Angelozzi che potrebbe chiudersi per una cifra intorno ai 4 milioni di euro. Un investimento anche per il futuro quella che starebbe per concludere la Samp visto che Pellé, 22 anni, è considerato uno degli attaccanti più forti della sua leva. Di proprietà del Lecce, lo scorso anno in prestito al Cesena ha realizzato 10 reti in 38 partite. Esploso al mondiale under 20 del 2005 ha saputo consacrarsi con la nazionale di Casiraghi giocando l'ultimo europeo e realizzando con il «cucchiaio» uno dei rigori nello spareggio contro il Portogallo che ha portato gli azzurrini alle Olimpiadi di Pechino.
La scelta di Pellè arriva dopo le resistenze della Juventus a lasciare partire Raffaele Palladino, blindato ieri sera anche dal presidente della Juventus Cobolli Gigli: «Palladino è uno dei perni su cui Ranieri vuole costruire la nuova Juventus», ha commentato il numero 1 della Vecchia Signora. In realtà i bianconeri non hanno ancora deciso del tutto se trattenere l'attaccante, ma la Samp avrebbe da affrontare anche l'agguerrita concorrenza della Fiorentina che sarebbe arrivata ad offrire 10 milioni per acquisire il cartellino del giocatore. Con la Juventus va avanti la trattativa per Marcelo Zalayeta ma la società blucerchiata non ha fretta di chiudere. I dirigenti sampdoriani continuano a trattare anche per Franco Brienza del Palermo, considerato l'alternativa ideale a Palladino. Anche in questo caso c'è la concorrenza di Reggina e Fiorentina da battere. Ad avvantaggiare la Sampdoria il rapporto privilegato tra Zamparini e Marotta. Per la difesa c'è un ritorno di fiamma per Alessandro Lucarelli: il difensore dei calabresi, potrebbe firmare nei prossimi giorni un biennale. Ancora in stand by la trattativa per Luca Vigiani. Ieri mattina Andrea Caracciolo, rientrato dal viaggio di nozze, è arrivato a Genova per sostenere le visite mediche al "Baluardo": «Non vedo l'ora di dimostrare quanto valgo e ringraziare la Sampdoria che ha creduto in me», sono state le prime parole in blucerchiato per l'attaccante appena arrivato dal Palermo. Parola intanto è ufficialmente del Cagliari.