Palladino ispirato Molinaro podista

JUVENTUS
SV BUFFON. Ha preso freddo.

6,5 BIRINDELLI. Dal suo lato l’Empoli non è mai pericoloso e lui ne approfitta.
6 GRYGERA. Jolly difensivo buono per tutti gli usi.
6,5 CRISCITO. Riemerge dopo più di un mese.
6 MOLINARO. A suo agio quando deve correre senza pensare troppo.
5,5 SALIHAMIDZIC. Soldatino dal quale non si possono pretendere miracoli (41’ st MARCHIONNI sv).
5,5 TIAGO. Fisicamente non regge il confronto con nessuno.
6 ZANETTI. Fa il suo, come sempre.

7 PALLADINO. Suo l’assist per Trezeguet che genera il rigore del vantaggio (28’ st CAMORANESI sv).
5,5 IAQUINTA. Non lo si vede quasi mai (15’ st DEL PIERO 6).
7,5 TREZEGUET. A secco da tre giornate, si sbatte fino a quando non trova il varco giusto per procurarsi e poi trasformare il rigore dell’1-0. Poi dilaga.
6 All. RANIERI. La squadra si sveglia nella ripresa.
EMPOLI
6 BALLI. Un primo miracolo su Criscito, non perfetto di piede.
6 RAGGI. Ruvido, ma efficace.

6 PICCOLO. Lo scorso anno utilizzato da Deschamps solo in emergenza, ora titolare in serie A: se la cava.
5 MARZORATTI. Indeciso in più di una circostanza.
5,5 TOSTO. Si spegne.

5 ANTONINI. Impalpabile.

6 MARIANINI. Qualche buona intuizione (10’ st GIOVINCO 5,5).
5,5 MARCHISIO. A Torino lo si ricordava con più personalità.
6 MORO. Almeno ci prova.

5,5 VANNUCCHI. Non sempre si fa vedere come dovrebbe.
5 SAUDATI. Anima in pena.

6 All. CAGNI. L’Empoli prova a giocare, almeno nel primo tempo.
Arbitro CELI 7. Puntuale e preciso.