Palladino lunedì al Genoa

La seconda cessione eccellente è arrivata. Dopo Borriello si è conclusa anche l'avventura rossoblù di Abdoulay Konko che ieri è passato ufficialmente al Siviglia. Il Genoa in cambio ha rifiutato contropartite tecniche chiedendo e ottenendo solo contanti: 9,3 milioni. Si tratta di un'operazione che soddisfa tutti. Konko, tornato al Genoa l'estate scorsa, andrà a giocare la Champions con una squadra ambiziosa che lo ha scelto per rimpiazzare Dani Alves finito al Barcellona mentre il Genoa avrà nuovo capitale per muovere i prossimi passi del mercato in entrata. Dopo l'accordo sulla parola, infatti, lunedì mattina i dirigenti del Genoa, quelli della Juve e il procuratore di Palladino, Giuseppe Bozzo, si ritroveranno a Torino per la firma del prolungamento del contratto dell'esterno d'attacco in bianconero e il conseguente passaggio in comproprietà al Genoa. Un'operazione, questa, che comprende anche Paro (acquisto) e Criscito (prestito oneroso) ed è stata quantificata in 8,5 milioni di euro. L'asse bianconero potrebbe trascinare in rossoblù anche l'uruguaiano Olivera che Gasperini punta, dopo averlo avuto nella Primavera bianconera, a riportare nel ruolo di attaccante centrale.