Pallanuoto Il Camogli cede all’ultimo minuto La Pro Recco batte la Lazio come da copione

La nona giornata del massimo campionato di pallanuoto, non è molto favorevole alle formazioni liguri. Se da una parte era scontato il successo della coppia capolista Recco - Savona, dall'altra qualcosa di più era si aspettava da Nervi e Camogli, dando per scontata la sconfitta del Bogliasco nel derby con il Savona. La Rari Nantes Camogli scivola alla Scandone di Napoli contro il non certo irresistibile Posillipo: 10-9 (1-2, 2-3, 3-2, 4-2). Ma la cosa senza dubbio che si evince da questa gara è che i bianconeri di Azevedo, ancora una volta in vantaggio di due reti a metà gara, cedono nell'ultimo quarto. «Abbiamo iniziato molto bene - commenta il tecnico camoglino -. Siamo andati in vantaggio e abbiamo trasformato le prime tre superiorità numeriche. Nel secondo tempo abbiamo avuto due difficoltà: Francesco Ferrari, il nostro portiere titolare, e Angelo Temellini sono stati costretti ad uscire per due infortuni. Ma nonostante ciò, fino alla fine del terzo periodo, siamo stati in vantaggio, gestendo avversari e risultato. Ma poi il Posillipo ci ha schiacciato nell'ultimo periodo, facendo risultato. Abbiamo perso, certo, ma sono molto contento della squadra». Meno emozionante ma senza dubbio divertente se non altro per le ben 31 reti realizzate è stata Florentia - Nervi, gara vinta dai padroni di casa 19-12 (2-2, 5-1, 5-5, 7-4). La formazione genovese è riuscita a tenere testa ai biancorossi solo nella prima frazione di gioco. Poi crollo nel secondo quarto, per ritornare in corsa quindi nel terzo e chiudere il quarto sotto di 7 reti. Questa non era la gara alla portata della giovane team bluarancio, ma adesso il penultimo posto in classifica, condiviso con Lazio e Latina, potrebbe essere abbastanza pericoloso. Senza storia la trasferta della Pro Recco a Roma, sponda laziale: vittoria scontata (14-6, parziali 2-4, 2-4, 1-4, 1-2) e primato conservato. In evidenza il mancino Gigi Di Costanzo con 4 reti. Nell'anticipo di venerdì (senza televisione per lo sciopero in Rai) il Savona espugna la comunale di Bogliasco 7-5 (1-2, 2-1, 1-3, 1-1) gara che ha visto protagonisti il tedesco-bogliaschino Nossek ed il montenegrino-savonese Janovic autori di un poker di reti a testa. Infine ancora un Ko per l'Imperia che perde a Latina (12-7, parziali 6-0, 1-2, 2-3, 3-2) e conserva l'ultimo posto in classifica. Altro risultato: Ortigia - Brixia 8-12.
La classifica: Recco e Savona 27, Brixia e Posillipo 19, Florentia 14, Camogli e Bogliasco 10, Latina 9, Ortigia, Lazio e Nervi 7, Imperia 7.