Pallanuoto, il Recco sbrana la «Leonessa» e chiude la stagione al secondo posto

Una Pro Recco letteralmente stellare affonda il Brescia nell’ultima giornata di «regular season» del campionato di pallanuoto. Risultato senza attenuanti: 10-3 (2-0, 3-2, 3-1, 2-0) che consegna ai liguri la seconda piazza finale. E, siccome la speranza è sempre l’ultima a morire, se oggi alla Sciorba avvenisse il miracolo, ossia se il Nervi fermasse il Posillipo... Gara stupenda, comunque, quella di ieri sera, che nonostante i timori della vigilia, ha consegnato alle telecamere di Rai Sat un Recco in eccellente condizione: 4 reti su 7 superiorità numeriche, un rigore (meglio: un bel regalo della coppia arbitrale) parato da Tempesti, una squadra che, giocando con una tranquillità disarmante ha condotto sempre in vantaggio la partita. Un Recco che ha fatto zittire il palasystema. Partenza a razzo: Madaras e Szivos nella prima frazione. Accorcia in apertura del secondo quarto Fiorentini, ma è un fuoco di paglia: Angelini, Alessandro Calcaterra ed ancora Madaras operano il break che taglia le gambe alla formazione lombarda. In chiusura Barac accorcia, su rigore. Nel terzo tempo sale in cattedra Vujasinovic che mette a segno una tripletta e chiude qui la partita. Completano il quadro le gare di oggi: per il girone A, il Sacil Hlb ospita l’Atlantis Posillipo (Sciorba, ore 14 e 45, arbitri Carannante e Saeli). A Chiavari arriva l’Artigli Salerno (14 e 45, Ceccarelli e Taccini): verdeblù decisi a confermare la sesta piazza. Infine La Filanda Carisa Savona riceve la Bissolati Cremona (14 e 45, Riccitelli e Severo). Nel girone B sarà determinante lo scontro fra Camogli ed Ortigia (14 e 45, Gomez e Rotunno), in ballo gli spareggi play off. Ed i bianconeri sperano anche che il Bogliasco faccia uno sgambetto alla Florentia (Nannini di Firenze, 14 e 45, Marchisello e Paoletti).