Pallanuoto, il Savona tenta lo sgambetto al Posillipo

Paolo Lonegro

Anticipo di lusso, per la sesta giornata di fase due nel campionato di pallanuoto di serie A1. La Filanda Carisa Savona gioca questa sera ( ore 19.30, con diretta su Rai Sport Sat) alla Scandone di Napoli contro l’Atlantis Posillipo, dove non vinve dal 1993. Gara importantissima, da cui dipende il destino del quartetto di testa: la classifica, a due giornate dal termine vede i napoletani in testa a 29 punti, quindi Recco e Brescia a 27 ed il Savona a 25. Se Savona espugna la Scandone, non solo fa un regalo ai cigini recchesi, ma senza dubbio agguanta quella terza posizione in classifica che significherebbe qualificazione per l’Euroleague 2007. Vigilia infuocata, da parte napoletana: la gazzarra del dopo Recco-Posillipo, i cui protagonisti non sono stati neppure puniti dalla Fin (solo una semplice ammonizione) ha scatenato i dirigenti del team napoletano che chiedono maggior tutela alla Federazione. E sembra strano che queste richieste vengano fatte alla Fin, e non alla Lega, cui il club napoletano volta ancora le spalle.« Andremo a Napoli per vincere, poi come sempre, vinca il migliore» sentenzia Claudio Mistrangelo, mister biancorosso. Ma a vincere potrebbe essere a sorprese un outsider: la coppia arbitrale designata, Fabio Collantoni e Domenico De Meo.