Il pallone copia il volley per imporre il fair play

«Con votazione unanime l’assemblea della Lega Calcio ha formalizzato il cerimoniale di fair play, mutuandolo dal volley. Dal prossimo 13 gennaio, 18ª giornata di andata, a fine gara giocatori e arbitri si saluteranno stringendosi la mano a metà campo». Lo ha annunciato il presidente della Lega Antonio Matarrese al termine della giornata in cui si sono svolti il Consiglio e l’Assemblea generale. «Il mio sogno - ha aggiunto Matarrese - è che un giorno anche i tifosi di squadre diverse si stringano la mano». Dunque niente terzo tempo come nel rugby, non ipotizzabile nel calcio, ma il tentativo di stemperare gli animi al termine con strette di mano tra giocatori e arbitro. Cosa che già avviene.