Le panchine Conte via da Bari solo per la Juve Preziosi blinda Gasperini: «Non faccio il buffone»

In attesa di conoscere il futuro di Ancelotti, e con esso quello della panchina rossonera, i primi tasselli nel mosaico degli allenatori della prossima stagione iniziano a incastrarsi.
CONTE RESTA Il presidente del Bari, Vincenzo Matarrese, ha confermato ieri pomeriggio l’allenatore Antonio Conte e il direttore sportivo Giorgio Perinetti anche per l’anno prossimo, puntualizzando che il tecnico potrebbe andare via solo in caso di chiamata da parte della Juventus. «Perinetti e Conte non si muovono da Bari. Sarò lieto di lasciar libero Antonio Conte solo ed esclusivamente nel caso gli arrivasse una richiesta di allenare la Juventus. In quel caso sarei particolarmente felice di aver creato le condizioni perchè Conte prosegua la sua carriera in un prestigioso club», le parole con cui Matarrese ha cementificato il rapporto di collaborazione con il tecnico leccese.
GASPERINI NON SI MUOVE Perso il principe Milito, da tempo in viaggio verso Milano e l’Inter, e vicino all’addio del centrocampista brasiliano Thiago Motta, Preziosi cerca di arginare la falla rossoblù bloccando perlomeno il tecnico della resurrezione genoana Gian Piero Gasperini. «Non sono mai stato contattato dalla Juventus, nè da altre squadre, nè il sottoscritto ha avuto contatti con Secco o altri dirigenti. Gasperini da Genova non si muove, lo ribadisco e non voglio fare la figura del buffone. Spero di chiudere questa vicenda», ha spiegato il patron Genoano
VAN GAAL ALLENERÀ TONI È ufficiale anche il nome del dopo-Klinsmann sulla panchina del Bayern Monaco: è l’olandese Louis Van Gaal, fresco campione d’olanda con l’Az. Firmerà fino al 2011.