Panchine, stranieri vietati

Valanghe di stranieri nelle nostre squadre, ma non passa lo straniero sulle nostre panchine. Da tre anni a questa parte nessuna squadra di serie A si affida a un allenatore d’importazione. Gli ultimi furono Voeller e Zeman, negli ultimi dieci anni ne abbiamo visti solo 10, ma una volta non era così: nel 1929 (primo campionato a girone unico) erano 14 su 18. E Boniek ha una sua spiegazione: «Così i presidenti possono mettere il naso nelle cose tecniche».