«Panda» da record Bene Jim Carrey Arrivano i vampiri

Buon Panda non mente. In attesa dell’invasione veneziana di pellicole festivaliere, il sequel riuscito di Kung Fu Panda comanda il box office raccogliendo, in cinque giorni, quasi 4 milioni e mezzo di euro; di questi tempi, risultato significativo. È durato, così, solo una settimana il primo posto della commedia noir Come ammazzare il capo e vivere felici; vista la qualità della pellicola (ma si salvano i «comprimari» Jennifer Aniston e Kevin Spacey), è comunque grasso che cola. Molto meglio l’ottimo Jim Carrey del simpatico I pinguini di Mister Popper (terzo) anche se il film più divertente di questo 2011 (e uno degli ultimi anni) è senza dubbio lo strepitoso Le amiche della sposa, ora quarto. Fa capolino, nella top ten, Fright Night, ennesima puntata vampiresca sul grande schermo che precede un altro remake al debutto, Professione Assassino; entrambi, fanno rimpiangere i loro originali. Non ha avuto un grande impatto sul pubblico estivo Conan the Barbarian (settimo) con ennesimo inutile 3D in allegato mentre meritava una sorte migliore il thriller Le regole della truffa. Horror movie, che dovrebbe prendere in giro un genere che già da solo ci mette molto del suo, è nono mentre chiude la top ten, con incasso irrisorio, l’italiano Come trovare nel modo giusto l’uomo sbagliato. Fuori dai dieci Harry Potter 8 con un incasso totale di 22.131.802.