Pandev frena Palacio all’Inter Preziosi vuole solo il macedone

Il no di Pandev al Genoa blocca l'arrivo di Palacio all'Inter. Ieri è stata una giornata di mercato frenetica per la dirigenza rossoblù. Preziosi, Zarbano e Capozucca hanno incontrato Moratti e Branca nella sede nerazzurra insieme ai due procuratori di Palacio. La trattativa è iniziata a metà mattina ed è proseguita all'hotel Hilton - sede del calcio mercato - nel pomeriggio. Preziosi è disposto a cedere Palacio, ma come contropartita vuole solo Pandev. «Il macedone mi piace molto, ma dipende dalla sua volontà. - ha detto il patron a Radio Radio -. Se accetterà il Genoa, ovviamente senza rimetterci nulla, allora si può fare, altrimenti no e Palacio resta con noi. Palacio non lo vendo per soldi perché poi non riesco a sostituirlo». Mariga e Viviano non interessano al presidente rossoblù. «Mariga è un ottimo giocatore, ma ho già preso Constant e ho Kucka, non saprei dove metterlo. Viviano non è tra i nostri desideri. C'è una possibilità con Storari, Frey o con un portiere straniero», ammette Preziosi. La dirigenza dell'Inter ieri ha provato a convincere l'attaccante macedone ad accettare la destinazione rossoblù che non sembra molto gradita né a Pandev, né al suo procuratore Carlo Pallavicino: «Vorrei che Goran restasse all'Inter - ha detto l'agente a radio Crc -. È arrivato solo un anno fa e ha messo dei sigilli importanti. Spero che il matrimonio continui a lungo». Genoa e Inter si rivedranno lunedì.
Sembra sempre più probabile l'addio al Genoa di Eduardo. Il portiere portoghese ha molte richieste in Premier League: Fulham o West Bromwich. Da ieri Konko è ufficialmente un giocatore della Lazio. Il terzino marsigliese ha sostenuto le visite mediche e ha firmato un contratto quadriennale da 1,3 milioni a stagione, riducendosi l'ingaggio che percepiva a Genova. «Potrò giocare in Europa e riconquistare la nazionale», ha detto Konko nel suo primo giorno laziale. Ultimo giorno rossoblù per Mattia Destro che è stato ceduto in comproprietà al Siena (1,2 milioni di euro) dopo che il Genoa lo aveva completamente riscattato dall'Inter. Tra l'altro nella mattinata di ieri sul sito rossoblù era apparsa la notizia della cessione a titolo definitivo dell'attaccante marchigiano. La società più tardi ha rettificato la notizia.
Il Genoa ieri ha ufficializzato l'acquisto a titolo definitivo di Kevin Constant dal Chievo. Contestualmente il club di villa Rostan ha ceduto alla società gialloblù Francesco Acerbi in comproprietà. Ieri Stefano Capozucca ha incontrato i dirigenti del Torino per definire la cessione di Riccardo Meggiorini al club granata e quelli del Verona dove andranno i giovani Bertoncini, Doninelli e Tachtsidis. In serie B giocheranno anche Boakye e Cofie con la maglia del Sassuolo. Lamanna è andato in prestito al Bari dove presto verrà raggiunto da Forestieri. Brescia e Cesena hanno fatto un sondaggio col Genoa per Vinetot. La società rossoblù ha depositato in Lega calcio il contratto per il prestito temporaneo di Esposito al Lecce. Tra pochi giorni El Arabi tornerà dalla vacanze e farà conoscere al Genoa la sua decisione. La punta franco - marocchina è tentata dal Valencia. A proposito di attaccanti. Lucas Pratto sta sgobbando in questi giorni al centro Riattiva di Lavagna sotto le direttive del professor Barbero per presentarsi tirato a lucido nel ritiro di Neustift. Insieme a lui c'è Cristobal Jorquera che potrà essere tesserato solo se arriverà il via libera dalla Federcalcio per il secondo extra comunitario.