Pane arabo e cous cous a tavola non c’è competizione

I marocchini d’Italia primeggiano in diverse specialità, a cominciare dal numero di bambini nati da genitori stranieri: addirittura uno su sette. Il primato dei nordafricani ha radici lontane: oggi si calcola che le imprese con titolare proveniente dal Marocco siano 44mila, impegnati nel commercio come nel settore edilizio. Nella ristorazione, poi, si raggiungono alti livelli di competitività. E così in un anno gli immigrati marocchini inviano nel proprio Paese d’origine fino a 339mila euro, una cifra cresciuta del 1.500 per cento dal 2000 a oggi