Panettone da gustare tutto l'anno, da Milano parte la sfida alla tradizione

Non più soltanto un dolce da gustare a Natale, l'associazione Amici del Panettone con il patrocinio del Comune ha organizzato domani una serata per sdoganare il panettone 365 giorni l'anno e una settimana di degustazioni in diverse pasticcerie della città.

Addio tradizione (solo) del Natale. Il Panettone diventa un dolce da gustare 365 giorni all'anno. Per diffondere la cultura, è nata la manifestazione «Primizie appena sfornate - Il primo panettone» ideata dagli Amici del Panettone (presidente Stanislao Porzio e onorario Achille Zoia) a cui hanno aderito le migliori pasticcerie di Milano e di altre città italiane. Domani alle 21 si terrà una degustazione di panettoni presso il Foyer del Teatro Franco Parenti, con la collaborazione di Slow Food Milano. Dal 2 al 6 giugno invece le 33 pasticcerie che aderiscono all'iniziativa saranno aperte per un assaggio gratuito e per l'acquisto di freschissimi panettoni artigianali. La manifestazione è patrocinata dal Comune, e l'assessore al Turismo Massimiliano Orsatti sottolinea che l'appuntamento «è un inedito omaggio al dolce simbolo delle nostra città e della nostra identità gastronomica».
Dal nord al sud, in mostra ci saranno i panettoni dei più prestigiosi produttori artigianali italiani, come la pasticceria Martesana di Milano, Achille Zoia di Concorezzo, Iginio Massari di Brescia, Alfonso Pepe di S.Egidio Monte Albino in provincia di Salerno o Emanuele Lenti da Grottaglie (Taranto). Il pubblico del Franco Parenti potrà anche scoprire direttamente dai maestri pasticceri i segreti del panettone.
In città aderiscono invece al circuito delle degustazioni, dal 2 al 6 giugno, il «Caffè Panzera» di piazza Duca d'Aosta 10, «Martesana» in via Cagliero 14, «I quattro mastri» in via Orti 16 e in piazza Gramsci 10, «San Gregorio» in via San Gregorio 1 e «Ungaro» in via Ronchi 39.