«Il panettone? Mangerò la colomba»

Lui va avanti a programmare e inventare trasmissioni. Da mesi gli vogliono togliere la poltrona, ma è ancora lì. Mentre a Roma infuria lo scontro sulla Tv di Stato, Antonio Marano, il direttore di Raidue la cui sostituzione è diventata una barzelletta, al Prix Italia di Verrona, presenta la fiction Nebbie e delitti 2 e nuovi show. Sul suo futuro, al solito scherza: «Il panettone? Non lo mangio a Roma perché quello di Milano è più buono. La Colomba di Pasqua? Bisogna vedere se vola prima su viale Mazzini o su Palazzo Chigi». Traduzione: tutto dipende dal fatto se regge o meno il governo. Per i primi mesi del 2008, prepara un talent show, che va alla ricerca di un nuovo cantante, sulla scia del Pop idol americano, in versione itinerante; un quiz ripreso dal gioco da tavolo Tabù in cui coinvolgere anche personaggi famosi, e un programma musicale del sabato pomeriggio. Intanto si gode l’aumento degli ascolti del suo canale, per cui deve ringraziare L'Isola dei famosi, Annozero del «nemico» Santoro e le serie americane. «Ho raggiunto gli obiettivi che mi sono stati chiesti, se mi vogliono spostare ok, ma dicano che lo fanno solo per ragioni politiche».