Panico a Palazzo Chigi: «Timbrate, c’è la tv»

Il caso scoppia in primavera, grazie alle telecamere del programma «Exit» di La7. Decine di dipendenti della presidenza del Consiglio che «vanno e vengono» dall’ufficio, per pause pranzo allargate o un «salto» al supermercato. Fino alla lettera di un alto dirigente: «Cari colleghi, richiamo la Vostra attenzione sul rispetto dell’orario di lavoro dei vostri dipendenti. Più volte sono state viste telecamere davanti agli uffici». Come dire: rispettate gli orari, c’è la tv che ci guarda. E i sindacati si lamentano: «Troppo rigore».