La Panicucci: «Lo perdono a patto che resti cattivo»

da Milano

Federica Panicucci, il dr. House s’innamora.
«Ma pensa!».
A lei che è una fan appassionata del telefilm, che impressione fa immaginare la versione romantica di quel cerbero?
«Mi spiazza un bel po’. E devo dire anche che m’incuriosisce. È una bella idea, questo rovesciamento del ruolo. Chissà, House potrebbe diventare un po’ più umano, diciamo più simile a noi comuni mortali. Ma più ci penso, meno ce lo vedo a fare “pucci pucci”».
E con chi potrebbe avere una storia? Con la dottoressa Cameron oppure con la bruna Cuddy? O con una sconosciuta?
«E con un uomo no?».
Sta scherzando...
«In effetti la versione più credibile è che perda la testa per una ragazza nuova. Magari una ex paziente che l’ha colpito a suo tempo e che ora torna, per una terapia, o perché deve assistere qualcuno...».
E se House modificasse la sua misantropia?
«L’abbiamo conosciuto bello acido. Un ruvidone. Un uomo tutto d’un pezzo che non si fa vincere dalle emozioni. L’amore, in un certo senso, potrebbe fargli bene. Lo ammorbidirebbe. Non troppo, spero».
Da fan, le piace avere anticipazioni sui personaggi del telefilm?
«Neanche un po’, le vivo molto male. Anzi, non chiamatemi più, per favore. Anche se ho i dvd, aspetto di vedere le puntate su Italia 1, ho il mio rituale, mi piace scoprire che cosa capita a questo o a quello man mano che la serie procede». Solo un’ultima domanda, allora. Se l’internista s’innamora, lei è una fan delusa?
«Se s’innamora posso perdonarlo. A patto che non cambi il suo caratteraccio».