La Panini trasforma Totti in un «manga»

Più di ottocentocinquanta figurine (l’anno scorso erano «appena» 780), numero record per un album di calciatori. Ma la novità principale dell’ormai classica collezione Panini sul campionato di calcio, oltre alle figurine della B con le stesse dimensioni di quelle della serie A, sono i «mitomagneti» di 24 grandi calciatori disegnati con lo stile manga, Francesco Totti e Massimo Oddo compresi. Il romanista, nella mini-scultura tridimensionale, appare con il dito in bocca, il gesto che da tempo festeggia ogni suo gol. Il terzino laziale viene invece rappresentato con il suo classico tiro di piatto. Totti e Oddo sono anche rappresentati due volte sull’album, una come «top player» della propria squadra con una figurina metallizzata (altra novità della raccolta 2006/2007) e l’altra nella consueta versione mezzo busto. Ma tra i «mitomagneti» ci sono altri due giocatori delle compagini romane: Tommaso Rocchi, disegnato in un semplice gesto di esultanza, e Daniele De Rossi, che alza la maglia per celebrare una sua rete e ha la lupa, simbolo giallorosso, sotto di sé.
Il Grand hotel Minerva, a due passi dal Pantheon, è stato il palcoscenico per il battesimo della raccolta numero 46, un’edizione particolare sia per lo spazio maggiore alla serie B (la presenza della Juve in particolare, ha accresciuto l’interesse per il campionato cadetto) sia per il debutto delle squadre di serie D, rappresentate dagli scudetti della Lega nazionale dilettanti e del comitato interregionale.
Ma il pezzo forte è stata la presenza di Pierluigi Pizzaballa, ex portiere della Nazionale, dell’Atalanta e della Roma e a lungo il tassello più introvabile dell’album. «Continuano a ricordarmi più per questo che per le mie parate», la battuta dell’ospite d’onore che ha ricevuto in regalo il rifacimento della sua figurina.