Pannella e la firma di Gandhi

La nuova battaglia dei radicali guarda lontano dall’Italia, ma difende la vita umana. Nel mirino la pena di morte che ha nel mirino un personaggio importante anche se da tempo fuori dalla scena politica: l’ex ministro di Saddam Hussein, Tarek Aziz. L’iniziativa nonviolenta proposta da Pannella per la «moratoria per la pena di morte contro Aziz» ha trovato nuovi firmatari: la più importante è Ela Gandhi che si aggiunge a deputati del Pd e agli esponenti radicali, Rita Bernardini, Maria Antonietta Farina, vedova di Luca Coscioni, e Maurizio Turco, da sempre sensibili ai diritti umani e alla pena capitale. La «Perdonanza celestiniana» è stata la cornice dell’iniziativa politica all’Aquila.