Panorami e sapori sull'Altopiano del Renon

Alessia Guglielmi

Tanto sono mondane Ortisei e la Val Badia, regine dell'Alto Adige sia in estate sia in inverno, tanto è rilassante e riposante l'Altipiano del Renon. Qui è la natura e non la mondanità a prevalere. Boschi senza fine, laghetti, cascate, prati e radure. Un vero paradiso per chi voglia davvero rigenerarsi soprattutto a settembre e ottobre, considerando che la stagione turistica estiva qui è molto prolungata per la felice esposizione al sole dell'Altipiano. E da qui, come se si fosse su una terrazza rotonda, si gode un panorama mozzafiato sulle Dolomiti che spazia dallo Sciliar all'Alpe di Siusi, regalando emozioni e colori diversi a ogni ora del giorno. Gli alberghi sono tutti a gestione famigliare, semplici ma molto curati, e tutti con particolarità: dall'Hotel Tann di Colallbo (quattro stelle meritate) con il percorso benessere nella sua bella spa e i suoi piatti raffinati; o il Rinner dove il proprietario Paul, appassionato di apicultura, oltre ad offrire tutti i prodotti dell'alveare, è anche l'unico in Italia a proporre, sotto controllo medico, l'apiterapia. E dopo una giornata a spasso per sentieri a piedi o in bicicletta - e d'inverno con gli sci da fondo- se per pranzo o cena non si vuol rimanere in albergo, si trovano ovunque ristoranti, masi e rifugi che offrono gustosi piatti della tradizione locale a prezzi molto competitivi. Qui la natura è generosa e non soltanto con i pini mughi e il cirmolo ma anche con le famose Piramidi di Terra a Longomoso, assolutamente da non perdere. Durante il giorno è anche possibile visitare lo storico maso Plattner a Costalovara ora divenuto museo didattico dell'apicultura; il maso Kohl - dove si producono succhi di mele unici e davvero particolari; o il maso di Marta Lobis che,in modo artigianale e con il latte delle sue mucche, produce formaggi preziosi. Soggiornando nelle strutture del Renon si ottiene gratuitamente la RittenCard che include una serie di vantaggi, tra cui: libero utilizzo di tutti i mezzi di trasporto pubblici in Alto Adige, compreso lo storico trenino a scartamento ridotto del quale si festeggiano i 110 anni, la Funivia del Renon, la cabinovia del Corno del Renon e l'ingresso in circa 90 musei e castelli. Info: www.renon.com/rittencard.