Pantanelli super Kakà nervosetto

CATANIA
7.5 PANTANELLI. Tre parate prodigio valgono un bel punto.
5 SARDO. Sbaglia sul gol, cerca di recuperare, invano.
5.5 CESAR. Si arrangia su uno (Pippo) e sull’altro (Gila).
6 STOVINI. È la boa che evita altri guai al Catania.
6.5 VARGAS. Traversa superiore colpita e molte buone discese.
5 BAIOCCO. Troppo polemico e nervoso per passare inosservato.
6 IZCO. Si batte bene senza farsi prendere la targa.
6.5 CASERTA. Sfiora il colpaccio nel finale.
5 MASCARA. Troppo considerato, poco efficace. Dal 40’ st SILVESTRI sv
6.5 SPINESI. È il re del gol in A del Catania: complimenti. Dal 37’ st ROSSINI sv
All. MARINO 6. Se si salva (e se lo merita) è vera impresa.
MILAN
6.5 DIDA. Balbetta sulle palle alte, decisivo in volo alla fine su Caserta.
4.5 ODDO. Sbaglia quasi tutto, dal suo lato sfonda il Catania.
6.5 NESTA. Fino a quando regge lui, la difesa tiene. Appena avverte stanchezza...
5 MALDINI. Il problema è solo fisico: non salta per gli acciacchi. Dal 20’ st KALADZE 6. Più affidabile del monumento.
6.5 JANKULOVSKI. Quando attacca lui, il Milan diventa imprevedibile e perfora ogni barriera.
6.5 GATTUSO. Si allena a ringhiare su Gerrard strappando palloni a chiunque si avventuri dalle sue parti. Dal 35’ st GOURCUFF sv
6 PIRLO. Comincia a prendere le misure su punizione.
6 BROCCHI. Quantità assicurata, per la qualità bisogna attendere altri momenti favorevoli.
7 SEEDORF. È baciato da Eupalla, decimo sigillo della stagione.
6 KAKÀ. Si innervosisce per niente, sfiora un altro gol tipo Manchester.
6 INZAGHI. Due gol tolti e una bella sponda: Atene è sua. Dal 20 st GILARDINO 5. Troppo in ansia per giocare preciso.
All. ANCELOTTI 6. Ora lo aspetta una scelta tormentata per Atene: Maldini o Kaladze?