Da Pantelleria alla liberazione di Roma così gli Alleati risalirono l’Italia in guerra

La falcata da duro del generale Patton, il baffo arguto del collega britannico Montgomery, il sorriso ottimista di Eisenhower e il fare aristocratico del vice Alexander: sono gli uomini che hanno guidato lo sbarco degli Alleati in Sicilia, luglio 1943. E sono anche i protagonisti degli straordinari documenti video della serie Combat Film, che Istituto Luce pubblica di questi tempi. Per gli appassionati di storia, una pacchia. Per gli smemorati e per gli antiamericani da parata, un'utile cura al fosforo della storia. Il racconto di Combat Film - Gli Alleati in Italia parte dalla presa dell'isola di Pantelleria, roccaforte dell'Asse bombardata dagli alleati prima dell'invasione, fino alla liberazione di Roma, giugno 1944. Una risalita che avveniva al rombo delle jeep, al crepitare dei moschetti, ma anche all'irresistibile ritmo della musica swing, colonna sonora di un'America opulenta e dalle spalle larghe. Ecco perché non furono pochi, come precisa la voce fuori campo, gli italiani «felici di arrendersi».

COMBAT FILM - Ist. Luce - Euro 16