Panucci in spolvero Pizarro trascinatore

ROMA
6,5 DONI. Si fa trovare attento nei pochi sprazzi dei blucerchiati.
7 PANUCCI. Torna a destra in difesa e si vede. Quinto gol, stagionale, come nel Milan di undici anni fa.
6,5 FERRARI. Soffre tanto Quagliarella nel primo tempo, meglio dopo con un bel gol di testa.
6,5 MEXES. Poco lavoro, da ricordare soprattutto una bella chiusura su Parola.
6,5 CHIVU. Gioca a sinistra, quindi fuori ruolo, buona la risposta dopo la disastrosa prova di Champions.
6,5 PIZARRO. Si limita allo stretto indispensabile anche se nel finale trascina la squadra (dal 40’ ST VUCINIC SV).
7 DE ROSSI. Il più invocato dai tifosi, regala una prestazione al livello del suo standard.
7 MANCINI. In una giornata in cui fa il diavolo a quattro gli manca solo il gol.
6,5 PERROTTA. Incursioni che fanno male e questo accresce il rammarico per la sua assenza a Manchester (dal 38’ ST FATY SV)
5,5 TAVANO. È il punto dolente della giornata, non incide (dal 14’ ST WILHELMSSON 6. Offre il suo importante contributo).
8 TOTTI. Una doppietta che gli permette di eguagliare il suo record. E un assist per Ferrari.
All. SPALLETTI 7. Riesce a ricaricare la squadra nella maniera migliore.
SAMPDORIA
5,5 BERTI. Incassa quattro gol, ne evita almeno altri tre.
5,5 MAGGIO. Mancini comincia subito con il piede sull’acceleratore e lui patisce. Non migliora più avanti.
5 FALCONE. Ogni volta che la Roma attacca, è in ambasce.
5 ACCARDI. Non dà assistenza al compagno di reparto, rimedia anche un giallo.
5 ZENONI. Panucci si propone spesso e con Mancini spostato a destra sono dolori (dal 28’ ST PIERI SV).
5,5 VOLPI. Difficile essere frangiflutti della difesa davanti ai veloci “furetti” romanisti.
5,5 PALOMBO. Parte bene in fase di impostazione, poi naufraga con la squadra.
5 DELVECCHIO. A centrocampo non riesce mai a contrare gli avversari (dal 22’ ST ZIEGLER 5. Ingresso poco influente).
6 PAROLA. Tenta di segnare dalla distanza con poca fortuna.
5 FRANCESCHINI. Si propone raramente, sacrificato alla ricerca del pari (dal 1’ ST BAZZANI 5. Poche luci e molte ombre).
6,5 QUAGLIARELLA. È il più attivo dei suoi, sull’1-0 ha due occasioni nitide per pareggiare.
All. NOVELLINO 5. La sua Sampdoria crolla di colpo e nel finale si fa espellere per proteste.
ARBITRO MORGANTI 6. Nessuna difficoltà specifica.