Paola, la campionessa con tutte le rotelle a posto

È l’ora della verità. Paola Fraschini, la fuoriclasse del pattinaggio artistico a rotelle, il 14 novembre è partita alla volta di Brasilia per affrontare il Roller Figure Skating 2011. Una ventisettenne dalla tenacia incontrastata perché per due anni di fila, nel 2009 e 2010, si è aggiudicata il primo posto ai campionati mondiali rispettivamente a Friburgo e Portimao. I giorni in cui la vedremo gareggiare saranno il 24 e il 25 novembre: per la prima giornata, danze obbligatorie, si esibirà in un foxtrot e tango, mentre il secondo giorno, nella categoria danza libera, la vedremo più scatenata che mai in una salsa tutta pepe. Tutti i tifosi potranno vedere l'esibizione in streaming dal sito dell'Fihp, la Federazione italiana hockey e pattinaggio. Ma attenzione al fuso orario, sono 4 le ore, andando indietro, che ci separano dalla capitale brasiliana.
«Mi sto impegnando al massimo delle mie forze, per ogni gara dedico tutta me stessa, sono carica e molto concentrata - dichiara Fraschini - e poi sono contenta della meta, non sono mai stata in Brasile, chissà che a fine campionato non ci scappi una brevissima vacanza».
Figlia d'arte o meglio di sportivi, Paola a pochi giorni dalla partenza tiene duro e non perde una giornata di allenamento: per almeno tre ore, si esercita tra salti, stage di danza e piroette sulla pista dell'Asd Sturla, la sua scuola di pattinaggio. Ed ecco il doppio lavoro. Insieme a Laura Bonamico, la mamma, a suo tempo grande atleta, e Matteo Fraschini, il fratello, giovane e grintoso pattinatore, insegna a 40 piccoli e grandi allievi, e chissà che tra loro non si nasconda una nuova primatista.
La carriera della campionessa, lunga più di vent'anni, è ricca di medaglie e riconoscimenti: la prima vittoria internazionale risale al 1997 quando a Bordeaux, in Francia, si aggiudica la Coppa europea, ma non è finita, anzi Fraschini da quel giorno decolla. Dopo aver partecipato a decine di campionati italiani, dove non ha mancato un posto nel podio, nel 2001, in coppia con Marco Noli, arriva seconda ai Mondiali di Firenze. Negli anni a seguire gira l'Italia per gareggiare ed esibirsi e nel 2010 chiude l'anno nel migliore dei modi con un titolo europeo, insieme al compagno Marco Brogi, e con la targa di Sportivo ligure dell'anno. Forza Paola siamo tutti con te.